Politica

Stop alla campagna elettorale: è il giorno del silenzio

La Redazione
Cabina elettorale
Si conclude l'attività dei comitati e delle forze politiche a caccia del consenso
scrivi un commento 7

La campagna elettorale è ufficialmente terminata, almeno per quanto riguarda il primo turno. Dalla mezzanotte da poco scoccata sino al termine delle operazioni voto e alla chiusura dei seggi non sarà più possibile fare propaganda. È il giorno del silenzio elettorale, quel giorno in cui gli elettori vengono lasciati liberi di riflettere e ragionare sul voto che sono chiamati ad esprimere.

Ciò che si voleva dire è stato detto nel corso dell'appello al voto di ieri, dei comizi e degli incontri politici che si sono susseguiti, insieme all'arrivo in città di big della politica nazionale e regionale pronti a dare sostegno e man forte ai candidati di riferimento.

È stata una campagna elettorale alquanto sobria, senza colpi di sciabola e con alcuni colpi di scena. È stata una campagna elettorale col veleno nella coda, quando si è parlato di sanità e di ospedale. È stata una campagna elettorale nella quale tutti i candidati hanno avuto modo e possibilità di incontrare gli elettori e di spiegare loro il programma per costruire la Terlizzi di domani.

Ai tre candidati sindaci, ai candidati al consiglio comunale e a quanti a vario titolo hanno partecipato alla campagna elettorali vada il sincero augurio di fare tesoro di questa esperienza e l'invito, altrettanto sincero, ad osservare il silenzio elettorale anche sui social network.

La normativa sul silenzio elettorale, risalente nella sua ultima versione, agli anni '70, non prevede restrizioni relative al mondo web e social. Il buon senso e il rispetto per gli elettori sì. 

sabato 11 Giugno 2022

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti